Impianto inferiore sottoperiostale a barra unica

Il team del San Babila Day Hospital di Milano, diretto dal Dottor Giancarlo Di Giulio, ha messo a punto l’impianto inferiore sottoperiostale a barra unica: tecnica implantologica più semplice della stessa metodica precedente, attualmente in grado di risolvere anche i casi più difficili nell’arcata inferiore.
Dove la classica dentiera non ha alcuna stabilità è possibile applicare i denti fissi.

Le protesi dentarie mobili, spesso instabili, stanno sempre più lasciando spazio all’implantologia, che dona la sensazione di avere ancora i propri denti sani.

L’impianto inferiore sottoperiostale a barra unica è un dispositivo fissato all’osso della mandibola, sul quale viene montata una protesi fissa – ossia una vera e propria radice artificiale a cui si applicano i denti fissi.

La difficoltà nel realizzare gli impianti dentali inferiori è spesso determinata dal nervo mentoniero presente ai lati della mandibola. Quindi, mentre è quasi sempre possibile inserire impianti nella zona anteriore della mandibola (mento), intervenire nella zona posteriore è di frequente meno fattibile.

IMPIANTO SOTTOPERIOSTALE TOTALE  INFERIORE A BARRA UNICA LINGUALE

Impianto inferiore sottoperiostale a barra unica: applicazione e vantaggi

È possibile applicare l’impianto sottoperiostale inferiore a barra unica nella zona laterale posteriore della mandibola ottenendo i seguenti vantaggi:

  • Ridotta invasività dell’intervento rispetto alla metodica precedente.
  • Non viene bucato l’osso per cui il nervo mentoniero non viene interessato.
  • Si può applicare nei casi dove l’osso è ridotto in seguito all’estrazione dei denti.
  • L’impianto prima di essere applicato al paziente viene collaudato sul modello duplicato dalla tac.
  • L’intervento si svolge intorno all’osso, che è più duro di quello interno dove vengono applicate le viti.
  • Minore invasività vuol dire avere un decorso post-operatorio più leggero con meno dolore o addirittura assente.
  • Per questo impianto non è necessario prelevare osso da altre zone dello scheletro o utilizzare osso sintetico.
  • Rispetto alla metodica precedente si sono dimezzati i tempi di guarigione.
  • E’possibile realizzare un’arcata dentaria fissa fino ai molari.

L’impianto viene utilizzato immediatamente con una protesi provvisoria, mentre la definitiva viene applicata dopo circa un mese. L’impianto può essere totale, per un’intera arcata di denti oppure parziale, solo per alcuni.

L’impianto inferiore sottoperiostale a barra unica “metodica  Di Giulio”, è un’ulteriore passo avanti nella ricerca implantologica. La realizzazione di questa versione è possibile grazie al laboratorio interno al San Babila Day Hospital, all’uso di attrezzature all’avanguardia, alla professionalità dei suoi medici, dei suoi informatici, dei suoi tecnici di laboratorio.

Sotto la direzione del Dott. Giancarlo Di Giulio operano i collaboratori del San Babila Day Hospital, una struttura specializzata in tutte le tecniche all’avanguardia per la salute e la sostituzione di denti con protesi fissa, con studi a Milano Via Stoppani, 36 Tel 02/2046941, info@sanbabiladayhospital.it, www.sanbabiladayhospital.it , Roma Via Oglio, 9 Tel 06/8546472 1